Concorso docenti 2018 per abilitati. Aperte le adesioni per gli esclusi.

concorso docenti 2018E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Sezione Concorsi del 16 febbraio 2018 il bando relativo al concorso docenti 2018 per abilitati.

 

Come già indicato sul sito del MIUR, le domande potranno essere presentate tramite Istanze on line dal 20 febbraio al 22 marzo alle 23.59, previo pagamento di  una tassa concorsuale di 5 euro.

 

Potranno partecipare, a pieno titolo:

  • i docenti in possesso di abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso richiesta e/o specializzazione al sostegno per il grado di scuola richiesto, conseguita entro il 31 maggio 2017

  •  gli insegnanti tecnico pratici (ITP) iscritti nelle GaE o nella II fascia delle graduatorie di istituto alla data del 31 maggio 2017.

 

Saranno ammessi con riserva, invece, i docenti che:

  • conseguiranno il titolo di specializzazione per le attività di sostegno entro il 30 giugno 2018 (Specializzazione Sostegno III ciclo);

  • hanno conseguito il titolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all’estero entro il 31 maggio 2017 e presentano al Miur la relativa domanda di riconoscimento, entro la data di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso;

  • possiedono i requisiti di partecipazione per effetto di provvedimenti giudiziari non definitivi (in attesa quindi della sentenza di merito.

 

Possiamo, dunque, confermare che i soggetti esclusi dalla procedura agevolata sono:

– i dottori di ricerca;

– i diplomati ITP non iscritti nelle Gae oppure nella II Fascia delle Graduatorie di Istituto;

–  i diplomati ITP iscritti (sia a pieno titolo che con riserva in virtù di provvedimenti giudiziari non definitivi) nelle Gae oppure nella II Fascia delle Graduatorie di Istituto dopo il 31/05/2017;

– gli abilitati all’estero dopo il 31/05/2017;

– i docenti in possesso del titolo AFAM (vecchio ordinamento);

– i docenti specializzati sul sostegno che conseguano il titolo di specializzazione dopo il 30 giugno 2018;

– i docenti che risultano esclusi a vario titolo (docenti che possiedono il titolo di accesso ma per i quali non è mai stato attivato il TFA o altro percorso abilitante; docenti interessati a classi di concorso attivate per la prima volta con il D.P.R. 19/2016; altro).

 

Riteniamo che tali soggetti siano ingiustamente esclusi dalla partecipazione al concorso docenti 2018 agevolato per abilitati e che abbiano diritto di partecipare al concorso, essendo in possesso del medesimo titolo posseduto dai soggetti ai quali è consentita la partecipazione, trattandosi di un discrimine solo temporale.

 

Per queste ragioni, tutti gli interessati possono promuovere ricorso, scaricando e compilando i seguenti moduli di adesione ricorso per abilitati CONCORSO DOCENTI 2018.

 

I moduli, completi degli allegati, vanno NECESSARIAMENTE inviati per scansione IN FORMATO PDF via mail all’indirizzo info@avvocatolamalfa.it e in originale, con corriere privato o raccomandata1 al seguente indirizzo: avv. Gabriele La Malfa Ribolla – via Giuseppe Giusti 44 – 90144 Palermo.

 

E’ necessario, altresì, inviare la domanda di partecipazione al concorso utilizzando il modello cartaceo da noi predisposto, tramite raccomandata A/R e conservarne copia prima della spedizione, congiuntamente alla ricevuta postale di spedizione, nonché pagare i diritti di segreteria pari a 5,00 euro (euro cinque/00) come indicato dall’art. 4 comma 7 del bando.

 

Per scaricare il modello di domanda di partecipazione cartacea CLICCA QUI .

 

Il costo di adesione al ricorso collettivo è di 150 euro.

 

E’ necessario far pervenire la documentazione entro il 30 marzo 2018.

Per ogni ulteriore informazione, è possibile inviare una mail all’indirizzo info@avvocatolamalfa.it oppure richiedete una consulenza gratuita utilizzando la sezione del sito “Sottoponi il tuo caso”.

E’ inoltre possibile fissare un appuntamento con i nostri legali presso la sede di Palermo, tramite il seguente contatto telefonico: 0916256679

Per visualizzare il bando di concorso CLICCA QUI 

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn